Ezio Bussoletti sul Dominio Spaziale 2

16/04/2019

Ezio Bussoletti sul Dominio Spaziale 2

II Seminario Italian Open Lab [11]

Al seminario di Italian Open Lab sul dominio spaziale Ezio Bussoletti prende la parola per la seconda volta e garantisce che il Ministero dei Trasporti sta lavorando molto bene sul tema della politica spaziale.

La strada politica da percorrere per fare dell’Italia un Paese competitivo nel campo della sicurezza nazionale è, infatti, sostiene il professore Bussoletti, mettere insieme le piccole e medie imprese e tutti gli attori capaci di creare e sviluppare progetti efficaci all’obiettivo. Università comprese.

“Noi come Mit stiamo adottando questa politica. Si sa che il Mit sta vivendo una situazione estremamente delicata soprattutto dai fatti di Genova (crollo del ponte Morandi; ndr), quando si è scoperto che la situazione infrastrutture in Italia è drammatica. Perciò abbiamo chiamato le tre grandi aziende più grandi che si occupano di osservazione della Terra e abbiamo chiesto loro di non mettersi in competizione ma di lavorare insieme ad un nuovo test e ad un nuovo progetto”.

Ed è stato fatto proprio così. Infatti, si è passati alla scannerizzazione di 50mila chilometri quadrati del territorio utilizzando Cosmo Sky Med e Santileluno.

“E’ solo questa la strada giusta da intraprendere”, aggiunge il professore.

A questa strada deve dunque uniformarsi anche il Ministero della Difesa che, anche grazie al seminario Italian Open Lab sull’innovazione tecnologica, sta cercando di mettere insieme i protagonisti principali dei vari campi di azione nel settore cyber per capire quelle che sono le criticità e trovare una soluzione comune per superarle.

Guarda anche il primo intervento del professore Ezio Bussoletti al seminario sul dominio spaziale di Italian Open Lab.

, ,